Medical Center – Sesto Calende

Lun – Ven 7:30-19:00 | Sab 7:30-12:00

Tel: +39 0331 958 095

Patch Test

Che cos’è e a cosa serve il patch test

Il patch test è un test allergologico che viene prescritto dal dermatologo per confermare o escludere la presenza di una sensibilizzazione a un dato allergene.

Gli allergeni sono responsabili della comparsa sulla pelle delle tipiche manifestazioni cliniche della dermatite allergica da contatto: macchie rosse, vescicole, desquamazione e abrasioni associate a una sensazione di prurito e fastidio persistenti che portano il paziente a grattarsi a volte in modo incontrollabile.

Come funziona il patch test

Il test è ambulatoriale. Al paziente verranno applicati alcuni cerotti (da cui il nome patch test, dall’inglese cerotto) sulla schiena; i cerotti sono dotati di specifici riquadri in cui sono presenti i singoli allergeni che potrebbero essere responsabili della dermatite da contatto.

Ne sono un esempio: nichel, cobalto, cromo, conservanti, additivi, tensioattivi, profumi, parabeni, coloranti e farmaci.

Nel nostro centro utilizziamo la Serie Standard SIDAPA (Società Italiana di Dermatologia Allergologica, Professionale Ambientale) integrata a 40 apteni, che consente la valutazione dei principali e più frequenti apteni causa di dermatite allergica da contatto.

Modalità di esecuzione

Il test richiede di sottoporsi a tre visite consecutive effettuate secondo una tempista precisa qui illustrata:

  • Lunedì: prima visita comprensiva di anamnesi, esame obiettivo dermatologico ed applicazione dei cerotti (circa 20-30 minuti)
  • Mercoledì: prima lettura rapida (10 minuti)
  • Venerdì: lettura finale, compilazione del referto e prescrizioni terapeutiche e preventive (tempo variabile in relazione all’esito del test, comunque mai più di 30 minuti)

Una volta applicati, il paziente dovrà tenere i cerotti per 48 ore, continuando a vivere normalmente la propria quotidianità. Le uniche accortezze sono: non sudare eccessivamente, non bagnare i cerotti e non esporsi al sole.

Una volta trascorse le 48 ore, si rimuoveranno i cerotti e si effettuerà una prima lettura per valutare l’eventuale risposta allergica a una o più delle sostanze, che si manifesta con arrossamento, vescicole o prurito. Successivamente, trascorse altre 48 ore, si procederà alla lettura finale e si compilerà il report diagnostico con le norme di prevenzione e i consigli terapeutici.

Norme di preparazione

Il test è controindicato nelle donne in gravidanza e nei pazienti in terapia con cortisone. Inoltre sarebbe opportuno sospendere un’eventuale terapia antistaminica in corso per almeno 10 giorni prima dell’esecuzione dell’esame

Foto illustrativa dei nostri patch test

PER MAGGIORI INFORMAZIONI SCRIVICI