PREPARAZIONE ALLE ANALISI

Norme e informazioni utili per una corretta esecuzione degli esami di laboratorio

  • Prelievo del sangue
  • Esame Urine Completo
  • Urinocoltura
  • Tampone Cervico-Vaginale e Uretrale Uomo e Donna
  • Spermiogramma (liquido seminale)
  • Spermiocultura (liquido seminale)
  • Tampone Faringeo
  • Tampone Nasale
  • Tampone Auricolare
  • Tampone Oculare
  • Tampone Cutaneo
  • Coprocultura
  • Ricerca di parassiti Intestinali
Prelievo del sangue

Prima di effettuare qualsiasi prelievo del sangue è importante porre attenzione ad alcune piccole ma importanti regole affinchè l’analisi sia il più possibile corretta. Fattori come il digiuno, la dieta, l’assunzione di farmaci, l’esercizio fisico, possono influenzare la buona riuscita dell’analisi.

Digiuno
Il paziente deve presentarsi all’esame a digiuno di almeno 8 – 12 ore in questo periodo possono essere assunte solo modiche quantità di acqua e devono essere assolutamente escluse bevande zuccherine, alcolici, caffè, fumo.

Dieta
Nei giorni che precedono il prelievo la dieta dovrebbe essere quanto più possibile abituale, evitando brusche variazioni dell’apporto calorico sia in eccesso che in difetto. La dieta deve essere abituale anche qualitativamente ovvero con un apporto di carboidrati, proteine e grassi che segua la normale dieta personale.

Farmaci
La più corretta preparazione del paziente agli esami ematochimici dovrebbe prevedere la mancanza assoluta e più prolungata possibile di qualsiasi trattamento farmacologico. Questa norma deve essere rispettata senza eccezioni in caso di screening o di profili metabolici in persone sane e in soggetti asintomatici. Nel caso di pazienti con patologia ed in terapia particolare, questa non deve essere interrotta.

Esercizio Fisico
In seguito all’esercizio fisico intensivo e protratto si hanno variazioni delle attività enzimatiche e di alcuni analiti provenienti dalla muscolatura scheletrica per cui l’intenso esercizio fisico è da evitarsi nelle 8 – 12 ore che precedono il prelievo. Questa norma deve essere assolutamente osservata in caso di analisi delle urine per la determinazione della clearance della creatinina.

Esame Urine Completo

Il campione da raccogliere è rappresentato dal mitto intermedio delle prime urine del mattino o di campioni urinari estemporanei dopo un intervallo di almeno due ore dalla precedente minzione.

Urinocoltura

Il campione di urina da raccogliere per effettuare questo test è rappresentato dalle prime urine del mattino, mitto intermedio. Nel caso in cui tale raccolta non fosse possibile, raccogliere le urine dopo 3-6 ore dall’ultima minzione, seguendo queste modalità:

  • pulire accuratamente i genitali esterni con soluzioni saponose e acqua calda; risciacquare a lungo;
  •  nel maschio retrarre il prepuzio e nella femmina divaricare le grandi labbra;
  •  eliminare il primo getto di urina;
  •  interrompere la minzione, quindi urinare direttamente nel contenitore sterile avendo cura di non toccare le pareti interne e i bordi del contenitore che deve essere aperto e richiuso nel più breve tempo possibile)

Nel caso di pazienti pediatrici:

  • pulire accuratamente la regione sovra pubica, perianale, e i genitali esterni con soluzioni saponose e acqua tiepida; risciacquare a lungo;
  •  applicare il sacchetto sterile facendolo aderire al perineo e alla regione sovra pubica;
  •  appena avvenuta la minzione, comunque non oltre 20 minuti, rimuovere il sacchetto utilizzando guanti sterili, chiuderlo accuratamente ripiegando la parte adesiva su sé stessa e mettere il sacchetto in un contenitore sterile.
Tampone Cervico-Vaginale e Uretrale Uomo e Donna

Modalità di prelievo:

  • il paziente deve astenersi da rapporti sessuali nelle 24 ore precedenti l’esame;
  •  aver cessato terapie antibiotiche da almeno una settimana;
  •  non avere urinato nelle ultime 3 ore;
  •  non essere in periodo mestruale per le donne.
Spermiogramma (liquido seminale)

Per una corretta esecuzione dell’esame è necessario mantenere un periodo di astinenza di 3 – 4 giorni. Il liquido seminale deve essere raccolto in un apposito contenitore sterile che vi verrà fornito da noi. Il liquido seminale deve pervenire al laboratorio nel più breve tempo possibile (al massimo 30 min.) avendo l’avvertenza di tenerlo ad una temperatura di 37°C.

La raccolta del materiale deve essere effettuata seguendo questo procedimento:

  • lavare accuratamente la regione genitale. Nel caso in cui vengano usate creme che possono alterare la motilità degli spermatozoi e quindi diminuire la loro capacità fecondante, si consiglia di consultare il medico prima dell’esecuzione dell’esame;
  •  raccogliere il liquido seminale tramite masturbazione;
  •  raccogliere l’intero campione di eiaculato;
  •  chiudere accuratamente il contenitore e segnalarne l’ora di raccolta.
Spermiocultura (liquido seminale)

Modalità di prelievo:

  • il paziente deve aver cessato terapie antibiotiche da almeno una settimana;
  •  il prelievo deve essere preceduto da un’accurata pulizia dei genitali esterni e delle mani;
  •  la raccolta del seme deve avvenire tramite masturbazione direttamente in un contenitore sterile.

Il campione deve essere conservato in frigorifero fino alla consegna.

Tampone Faringeo

L’esame non deve essere eseguito durante la terapia antibiotica; in caso contrario segnalarlo al settore di pertinenza del laboratorio analisi.
Evitare l’uso di colluttori orali.

Tampone Nasale

L’esame non deve essere eseguito durante la terapia antibiotica; in caso contrario segnalarlo al settore di pertinenza del laboratorio analisi.
Evitare l’uso di colluttori orali.

Tampone Auricolare

Il giorno del prelievo il paziente non deve aver pulito in alcun modo il condotto auricolare
Eventuale terapia antibiotica deve essere sospesa da almeno sei giorni.

Tampone Oculare

Per l’esecuzione di questo esame l’eventuale terapia antibiotica deve essere sospesa da almeno sei giorni.

Tampone Cutaneo

Per l’esecuzione di questo esame è necessario astenersi dall’applicare sulla cute creme, lozioni o medicinali ad uso topico.

Coprocultura

Le feci devono essere prelevate possibilmente all’esordio dell’enteropatia quando sono diarroiche e prima dell’inizio della terapia antibiotica. Il materiale fecale deve essere raccolto evitando la contaminazione con urina. Le feci devono essere raccolte con il cucchiaino normalmente presente nei più comuni contenitori in commercio e la quantità del campione deve essere pari ad una “noce”.

Ricerca di parassiti Intestinali

Per eseguire correttamente l’esame è necessario una quantità di feci pari a una noce.
Poiché l’eliminazione dei parassiti è saltuaria, per un corretto risultato è opportuno eseguire la raccolta di 3 campioni di feci in giorni diversi.


medical-center-logo_s

Medical Center S.r.l.
Via IV Novembre, 1
21018 Sesto Calende (VA)
C.F. e P. IVA 02285810020
REA: VA-307205
Cap. Soc. 100.000€
Direttore Sanitario: Dott. Matteo Marras - Medico Radiologo
Direttore di Laboratorio: Dott.ssa Elena Ruvolo - Biologa

Copyright 2023 Medical Center s.r.l. - Tutti i diritti riservati

NEWS

Questo si chiuderà in 0 secondi